Licei e Medie Malpighi
seguici su facebook flickr youtube
MEMOS
la newsletter dei licei e delle scuole medie malpighi
 

ANCHE QUEST'ANNO PRIMI AL MOUSE TRAP CAR GRAND PRIX DI MONTECARLO!

La mouse trap car di Vittorio Mazza di IIAS ha vinto la sfida sui 10 metri ...

x

ANCHE QUEST'ANNO PRIMI AL MOUSE TRAP CAR GRAND PRIX DI MONTECARLO!

Anche quest'anno il Malpighi ha vinto la sfida finale del Mouse Trap Car Grand Prix che si è tenuto lo scorso 22 maggio a Montecarlo. Il Mouse Trap Car Grand Prix è una competizione internazionale per la costruzione di macchinine che, con la sola forza di spinta di una trappola per topi, devono coprire la distanza di dieci metri nel minor tempo possible in una gara in stile dragster.
Per la realizzazione delle trap car i ragazzi sono stati seguiti dai professori di Fisica Giglioli e Canullo. Tra le 10 costruite, quelle di Vittorio Mazza di IIAS a Bologna e Agostino Govoni di IIAS di Castel S. Pietro sono state selezionate per disputare la finale.
La trap car di Mazza ha sbaragliato le avversarie e si è aggiudicata il primo premio mentre la lezione di Fisica del prof. Giglioli ha ottenuto il terzo premio. Complimenti a tutti!

"Quando siamo venuti a conoscenza del Mousetrap Car Grand Prix, la prima sensazione è stata quasi di timore: dopo tutto, nessuno di noi aveva mai costruito una macchinina del genere... siamo stati decisamente troppo abituati a "studi teorici"! Tuttavia ci siamo decisi a proporre la gara agli studenti, con la convinzione che potesse incoraggiarli ad accostarsi alle materie scientifiche e all'ingegneria in modo creativo e da protagonisti, come dire: sporcandosi un po' le mani. Ed è andata proprio così: abbiamo visto ragazze e ragazzi progettare e realizzare le macchine in modo autonomo e appassionato, mettendo in pratica anche quanto appreso nelle lezioni teoriche in classe; ma ancora più bello è stato, in molti casi, imparare qualcosa dagli studenti stessi, che, nel loro slancio creativo e operativo, sono stati una fonte inesauribile di idee originali."
Paolo Giglioli e Giovanni Canullo, docenti di Fisica



Per saperne di più:
- Comunicato stampa conclusivo
- Leggi l'articolo su Il Resto del Carlino
- Guarda il video della prima edizione
Scuole Medie di Bologna
OPEN DAY. OGNI ANNO UNA NUOVA AVVENTURA
Guarda la gallery...
Castel San Pietro Terme
APRE IL LICEO SCIENTIFICO AD INDIRIZZO SPORTIVO
Wael Farouq al Liceo
UNA GUERRA A PEZZETTI E L'ARTE DELL'INCONTRO
L'ISIS e le persecuzioni...
x

APRE IL LICEO SCIENTIFICO AD INDIRIZZO SPORTIVO

Dal prossimo anno 2015/2016, i ragazzi impegnati nello sport e che intendono avere una solida formazione liceale avranno la possibilità di frequentare il Liceo Scientifico ad indirizzo Sportivo.
Il Malpighi, infatti, ha deciso di offrire questa opportunità accanto alla proposta del Liceo Scientifico Scienze Applicate a Castel S. Pietro Terme.
Si tratterà di uno spazio educativo e didattico capace di coniugare due aspetti fondamentali per la crescita dei ragazzi: lo studio e lo sport.
Il progetto vede come partner principale il Comune di Castel San Pietro che, fin da subito, lo ha promosso e sostenuto, e l'attivo coinvolgimento di tante società sportive del territorio.
Il Liceo è stato presentato in un'affollata conferenza stampa che ha visto la partecipazione di Simone Fontecchio, giocatore della prima squadra VIRTUS, accanto alla preside Elena Ugolini e al Sindaco di Castel S. Pietro Fausto Tinti.


Per saperne di più:
- Leggi la proposta formativa
- Guarda il servizio di Nettuno Tv
- Leggi la rassegna stampa:

x

UNA GUERRA A PEZZETTI E L'ARTE DELL'INCONTRO

Gli studenti dei nostri licei hanno voluto incontrare il professore Wael Farouk e Giorgio Paolucci, vice direttore di Avvenire, per conoscere, capire cosa sta accadendo nel mondo dell'Islam e perchè sono esplose violentemente le persecuzioni dei cristiani in tante parti del mondo.

Alla domanda su che cosa siano l’Isis e il fondamentalismo islamico è strano sentire questa risposta: “Un significato cristallizzato in un forma [l’Islam] che ha incontrato una forma che ha perso il significato [l’occidente nichilista e materialista]”. Queste poche densissime parole basterebbero per capire la cifra umana e intellettuale del prof. Wael Farouq, ospite dei Licei Malpighi insieme al vice direttore di Avvenire Giorgio Paolucci lo scorso 6 maggio, per un incontro sul tema del fondamentalismo islamico e delle persecuzioni dei cristiani nel panorama internazionale attuale.
Farouq, trapassando la discussione sull’Islam moderato e fondamentalista, ha mostrato con la sua persona e le sue parole che è davvero possibile l’incontro tra culture e religioni diverse e spesso storicamente antitetiche. Questo incontro è possibile se nell’Islam, come in Occidente, le singole persone sapranno allargare la propria ragione e vivere così una religiosità autentica e aperta a riconoscere la dignità dell’altro. Come quel ragazzo egiziano di piazza Tahrir, col volto insanguinato, che disse a Farouq: “noi non lottiamo per diventare finalmente liberi; noi lottiamo perché siamo già liberi”. Una coscienza diffusa tra i giovani della primavera araba che contrasta con l’ideologia violenta dei jihadisti del Califfato, spesso giovani foreign fighters europei, diffusa dai media. Nell’attuale “terza guerra mondiale fatta a pezzetti” ciò che potrà salvare i destini del mondo è ancora una volta la logica (o meglio l’arte!) dell’incontro, unica modalità che, tra i banchi come nella società, fa crescere l’amicizia nella verità e la voglia di costruire un mondo nuovo.

Marco Ferrari, Docente di Storia e Filosofia
BusinessGames@School
Le idee imprenditoriali dei nostri ragazzi...
Il tuo 5 per 1000 vale!
Sostieni con una firma il Fondo di Solidarietà...
Parola di ex alunno
Più studiavo, più mi interessava tutto...
x

BusinessGames@School

Giovedì 30 aprile i quattro team del Business Games at School 2015 hanno presentato la loro idea imprenditoriale davanti alla giuria.

I giurati Marco Casiraghi - Amministratore Delegato Powerflute ed ideatore del progetto, Elena Ugolini - Preside Liceo Malpighi, Marco Checchi - Chief Executive Officer Pelliconi & C., Marco Mancini - CFO di SCM Group, Giampiero Bergami - Direzione Network Corp. and Invest. Banking - Unicredit e Alberto Guerzoni - Partner Deloitte & Touche S.p.A hanno ascoltato, espresso considerazioni e valutato secondo una serie precisa di criteri ed hanno indicato come migliore idea imprenditoriale SUNNECT - ombrelloni da spiaggia innovativi ed altamente tecnologici, un'idea di Francesca Peschiera, Costanza Bonetti, Eleonora Provaggi, Edoardo Mariano e Giovanni Gentili
Mentre il voto popolare attraverso la nostra pagina Facebook ha scelto OPTImove (un’App che permette di scegliere la soluzione di trasporto ottimale tra tutte quelle disponibili in qualsiasi posto ci si trovi (idea di Teresa Babini, Giovanni Farkas, Martina Lorenzoni, Desideria Manzini, Marianna Pantaleoni e Pietro Rossetti.
La gara di investimento, infine, è stata vinta da Costanza Bonetti.
Le idee sono state tutte apprezzate ed interessanti. complimenti al lavoro dei ragazzi ed un ringraziamento speciale ai tutor che li hanno seguiti con estrema attenzione.

Ecco le idee in gara

EUBIOTECA
Autori: Ciocca Matteo, Tomasi Riccardo, Coraducci Fabio
Tutor: Micol Santi e Gabriele Gandolfi
Apertura di un’attività di ristorazione a Bologna con proposta innovativa: un “ristorante benessere”, per consumatori che hanno a cuore la propria salute e la propria immagine, o seguono diete particolari, ispirato ai princìpi dell’eubiotica.

OPTImove: la miglior soluzione di trasporto a portata di App
Autori: Teresa Babini, Giovanni Farkas, Martina Lorenzoni, Desideria Manzini, Pantaleoni, Pietro Rossetti
Tutor: Diego Lanzi, Antonio Pischedda
Optimove è un’App che permette di scegliere la soluzione di trasporto ottimale quelle disponibili, guidando l’utente lungo il flusso che va dalla scelta del mezzo e del percorso fino alla conclusione della transazione. Il tutto a portata di smartphone.

MY BUTLER
Autori: Enrico Polpatelli, Giorgia Zappi, Giovanni Spada, Leonardo Menegatti, Riccardo Branca, Giulia Valentino
Tutor: Francesco Millo
Il progetto consiste nel far risparmiare tempo ai lavoratori delle grandi aziende di Bologna. Forniamo un servizio di commissioni che possa facilitare la vita comune dei lavoratori, eliminando code scomode, traffico stressante, e soprattutto fanno guadagnare tempo alle persone!

SUNNECT
Autori: Peschiera Francesca, Bonetti Costanza, Provaggi Eleonora, Mariano Edoardo, Gentili Govanni
Tutor: Marco Nannoni
La mission del progetto di Sunnect è dotare anche realtà di piccole dimensioni, come i gestori degli stabilimenti balneari, di servizi tecnologici innovativi in grado di rendere le spiagge più sicure, all’avanguardia ed ecosostenibili. Sunnect offre ombrelloni 2.0 dotati di pannelli fotovoltaici in grado di ricaricare i dispositivi elettronici scarichi, diventata oggi giorno un’esigenza primaria, e cassette di sicurezza per proteggere gli effetti personali durante le nostre vacanze estive.

x

Il tuo 5 per 1000 vale!

Alcuni giorni fa sono stati diffusi i dati del 5 per 1000 relativi alla Dichiarazionde dei Redditi del 2013. Al Malpighi sono stati destinati 46.810 euro grazie a 548 firme. Un grazie di cuore a chi ha scelto di sostenerci ed ha diffuso il nostro codice fiscale. I contributi del 5 per 1000 costituiscono una parte significativa del Fondo di Solidarietà. Rinnoviamo ancora l'invito per questo anno. Per tanti ragazzi, poter studiare in scuole belle come le nostre è una possibilità reale proprio grazie a questo semplice gesto.
Continua a sostenerci, indica il codice fiscale 91265430370. Grazie!

Per saperne di più:
- Il 5 per mille al Liceo Malpighi
- Sostieni il Fondo di Solidarietà
x

Parola di ex alunno

“Ma come fai, maestra, a conoscere tutte queste cose?”
“Eh sapeste, bambini, che scuola ho fatto...”
Sono Francesca Babini, ho ventiquattro anni e insegno in una scuola primaria a Modena.
La mia avventura al Malpighi parte dalla Scuola Media; come dimenticare quella professoressa di italiano che insisteva affinché spiegassi sempre il “perché” delle mie affermazioni? Anch’io oggi sono protesa a chiedere lo stesso ai miei alunni.
L'idea di fare la maestra ha cominciato a stuzzicarmi dopo le Medie, ma ancora non ero sicura che fosse la mia strada così ho deciso di frequentare il Liceo Scientifico, vista la mia predilezione per la matematica e le scienze e volendomi tenere aperte più possibilità per il futuro. Per tutti e cinque gli anni l'ipotesi di fare la maestra è rimasta latente in me, qualsiasi materia affrontassi. Non volendo precludermi, però, nessuna strada, al quarto anno sono andata a conoscere un amico biologo perché mi ero appassionata allo studio del DNA e delle malattie genetiche.
Più andavo avanti negli studi e più mi interessavano tutte le materie...e il desiderio di insegnare era ancora presente. Al quinto anno ho capito che il solo mestiere capace di riunire tutte le mie passioni e le mie conoscenze sarebbe potuto essere quello della maestra: la maestra insegna tutto!
Sicuramente grazie anche al Malpighi, ogni giorno entro in classe desiderosa di scoprire sempre di più (e spero che i miei bambini lo percepiscano); inoltre sto trovando conferma al fatto che non si finisce mai di imparare (e si respirava quest’aria già nei corridoi del Malpighi).
Posso dire che non ho girato il mondo, ma ho trovato il mestiere più bello del mondo!

Francesca Babini - ex alunna


Per ricevere questa Newsletter inviare un messaggio all'indirizzo memos-subscribe@liceomalpighi.it