flickr rss
logomenu
INTRODUZIONE ALLA REALTÀ, ECCO COS'È L'EDUCAZIONE
Memos
 
Tutte le news
2017
Oct
31
Pronti per il domani?
Dialogo su come preparare i nostri ragazzi per il domani
Futura.
Come preparare i nostri ragazzi per il domani

In un’epoca come la nostra, caratterizzata da cambiamenti sempre più frequenti, le famiglie e la scuola si trovano ad affrontare la necessità di educare i ragazzi in modo che siano pronti alle sfide imprevedibili del futuro.
È interessante prendere in considerazione un’indicazione che ci viene dal mondo del lavoro, anche attraverso l’analisi di autorevoli esperti: è essenziale che i ragazzi siano guardati come persone capaci di dare un contributo unico e prezioso al mondo.
È quel che sintetizza in modo molto efficace il premio Nobel per l’economia James Heckman parlando delle “big five demains”, le cinque grandi dimensioni, quei tratti della personalità che costituiscono la ricchezza del capitale umano da cui dipende il futuro di un Paese: apertura all’esperienza, coscienziosità, amicalità, desiderio di mettersi in gioco (estroversione), stabilità emotiva.
Il comitato "Incontri Esistenziali" ha organizzato un momento di dialogo su questo tema a cui pensiamo valga la pena partecipare.

Giovedì 9 novembre, ore 21.00
Salone Banca di Bologna
Palazzo De’ Toschi in piazza Minghetti, 4/D

Interverranno:
  • VINCENZO PERRONE - Ordinario di organizzazione aziendale e autore del libro “Il lavoro che sarai”
  • GIORGIO VITTADINI - Ordinario di statistica e autore del libro “Far crescere la persona. La scuola di fronte al mondo che cambia”
  • LUIGI BALLERINI - Medico psicanalista e scrittore per ragazzi.

Coordinerà Elena Ugolini, preside del Liceo Malpighi di Bologna.

Scarica l'invito



2017
Oct
30
Scuole medie 2018/19
A Villa Revedin la seconda sede e la nuova proposta Campus
Da settembre 2018 le Scuole Medie Malpighi apriranno alcune sezioni anche a Villa Revedin, sede del Seminario arcivescovile di Bologna.
Gli spazi e il parco a disposizione permetteranno di realizzare la proposta didattica anche secondo tempi e modalità diversi.
Per la prima e la seconda media, infatti, accanto all’indirizzo “tradizionale” sarà possibile scegliere l’indirizzo “campus” con una distribuzione oraria che consentirà di alternare nell’arco dell’intera giornata le ore di lezione con quelle dedicate allo studio personale, alla scrittura, ai laboratori scientifici e artistici e alle attività sportive.

Vai alla sezione Scuole Medie di Bologna

Villa revedin





2017
Oct
30
Martino ti orienta 2017/18
Al via il percorso di orientamento post diploma aperto a tutti i maturandi della città
Lo scorso 28 ottobre si è tenuto, presso l'Università di Bologna, l'incontro introduttivo di Martino ti orienta, il progetto che da un decennio aiuta i ragazzi dell'ultimo anno di superiori nella scelta post diploma.
Il Magnifico Rettore dell'Alma Mater Francesco Ubertini e Luigi Ballerini, medico psicoanalista esperto in orientamento hanno indicato ai ragazzi quali sono i criteri più adeguati per scegliere il proprio percorso dopo la maturità.

I prossimi appuntamenti saranno:
  • week end con il professionista
    quattro pomeriggi durante i quali i ragazzi potranno dialogare con i professionisti delle diverse aree professionali ed esperti del mondo del lavoro:
    AREA UMANISTICA Venerdì 10 novembre, ore 14.30 - 17.00 al Liceo Fermi
    AREA ECONOMICA, GIURIDICA E DELLE SCIENZE POLITICHE Sabato 11 novembre, ore 14.30 - 17.00 al Liceo Malpighi
    AREA SCIENTIFICA E DELL’INGEGNERIA Venerdì 24 novembre, ore 14.30 - 17.00 al Liceo Fermi
    AREA MEDICO SANITARIA Sabato 25 novembre, ore 14.30 - 17.00 al Liceo Malpighi

  • il talento che sei
    Due pomeriggi di laboratori di orientamento con gli esperti di Adecco per comprendere dove e come proseguire gli studi in un mondo del lavoro che cambia velocemente

  • A tu per tu con il professionista per incontrare i professionisti sul luogo di lavoro e A tu per tu con studenti universitari per conoscere più da vicino le diverse Scuole universitarie.


Per dettagli, nomi dei professionisti e novità www.martinotiorienta.org o mail a info@martinotiorienta.org.



E' organizzato e promosso da

Con il patrocinio di


Il percorso di Martino ti orienta può rientrare nelle attività riconosciute come Alternanza Scuola Lavoro.


2017
Oct
16
Open Day.
Save the date!

Vi invitiamo a conoscere le proposte formative delle Scuole Malpighi
A Bologna, in via S. Isaia 77, hanno sede il Liceo Scientifico, il Liceo Scientifico Scienze Applicate e il Liceo Linguistico (tel.051 649 15 60).
A Castel San Pietro Terme hanno sede le Scuole Medie, il Liceo Scientifico Scienze Applicate ed il Liceo Scientifico ad indirizzo Sportivo (tel. 051 941 122).
A Cento hanno sede la Scuola dell'Infanzia (051 683 24 00), le Scuole Elementari (051 683 13 90) e le Scuole Medie (051 683 50 12).

Chi desidera informazioni o richiedere un appuntamento con le presidi di Bologna e Cento, Elena Ugolini o di Castel S. Pietro Terme, Valentina Di Pietro, può telefonare tutte le mattine dal lunedì al venerdì presso le segreterie didattiche delle diverse sedi.


BOLOGNA Licei Malpighi
Liceo Scientifico, Liceo Scienze Applicate e Liceo Linguistico

Open Day: i licei illustrati dai loro protagonisti
Sabato 2 dicembre dalle ore 15.00 alle 18.00
Domenica 3 dicembre dalle ore 10.00 alle 13.00
I ragazzi e i docenti del Liceo aprono la scuola per raccontare come si vive e si studia al Malpighi.
Ogni classe si trasfoma in un atelier in cui “accade” qualcosa: mostre, spettacoli, lezioni e laboratori.
Nel corso dell'Open day si terranno anche gli incontri di presentazione:
sabato, ore 15.00 e domenica, ore 10.30.

Aperture pomeridiane
Venerdì 24 novembre, venerdì 15 dicembre e venerdì 19 gennaio
dalle ore 15 alle ore 18.00
Conosci il Malpighi all'opera.
Sarà possibile dialogare con la preside, i docenti e visitare il Liceo mentre i ragazzi partecipano ai laboratori ed il corso di teatro


L'Open Day delle Scuole Medie di Bologna si terrà sabato 12 maggio 2018.


CASTEL SAN PIETRO TERME - Scuole Malpighi Visitandine
Scuole Medie, Liceo Scienze Applicate e Liceo Scientifico Sportivo

Open Day: i Licei e le Scuole Medie illustrati dai loro protagonisti
Sabato 18 novembre dalle ore 11.00 alle ore 13.30 e dalle ore 14.30 alle ore 18.00
I ragazzi e i docenti aprono la loro scuola per raccontare come si vive e si studia al Malpighi Visitandine. Ogni classe si trasfoma in un atelier in cui “accade” qualcosa: mostre, spettacoli, lezioni e laboratori. Nel corso del pomeriggio si terranno anche gli incontri di presentazione del Liceo Scienze Applicate, del Liceo Sportivo e delle Scuole Medie.

Aperture pomeridiane
Sabato 16 dicembre e sabato 20 gennaio ore 15 alle ore 18.30
Sarà possibile dialogare con la preside e i docenti.





CENTO - Scuole Malpighi Renzi
Scuola dell'Infanzia, Scuole Elementari e Scuole Medie

  • Scuola dell'Infanzia: sabato 18 novembre e sabato 27 gennaio, dalle ore 10.00 alle ore 12.00
  • Scuole Elementari: sabato 25 novembre e sabato 16 dicembre dalle ore 15.00 alle ore 17.00 e sabato 20 gennaio dalle ore 10.00 alle ore 12.00
  • Scuole Medie: sabato 25 novembre e sabato 16 dicembre dalle ore 10.00 alle ore 12.00 e
    sabato 20 gennaio dalle ore 15.00 alle ore 17.00


E' sempre possibile richiedere, tramite appuntamento, un colloquio personale con la preside.


2017
Oct
10
Il Malpighi è Classe Confucio
La cerimonia della firma e la consegna della targa
Giovedì 12 ottobre presso il Liceo si è tenuta la cerimonia della firma per la costituzione della nuova Classe Confucio che sancisce la collaborazione ufficiale tra il Liceo Malpighi, l’Istituto Confucio e il Ministero dell’Educazione cinese.
Sono intervenuti:
  • Luo Ping, Consigliere per l’Istruzione dell’Ambasciata della Repubblica Popolare cinese in Italia
  • Marina Timoteo, direttrice italiana dell’Istituto Confucio di Bologna
  • Xu Ying, direttrice cinese dell’Istituto Confucio di Bologna
  • Debora Celere, docente di Lingua cinese del Liceo Malpighi e referente Classe Confucio
  • Francesco Possati, manager Marposs
  • Studentesse del liceo linguistico


Il Malpighi è stata la prima scuola in Emilia Romagna ad avere la Lingua cinese come insegnamento curriculare.
Nel percorso scolastico che è stato attivato nel 2011 gli studenti hanno ottenuto ottimi risultati sia nelle certificazioni delle competenze linguistiche sia in occasione degli esami di maturità.
Grazie all’aiuto dell’Istituto Confucio avremo un luogo dedicato in cui i ragazzi potranno avere accesso a materiali didattici altrimenti difficili da reperire e opportunità di contatto con il mondo e la cultura cinese.
La classe Confucio sarà aperta attraverso workshop anche ai ragazzi delle scuole medie della città desiderosi di avvicinarsi al mondo della lingua cinese.



2017
Sep
22
"Mio malgrado l'infinito mi tormenta"
Studiare il Romanticismo al Liceo
Oggi i ragazzi di quinta hanno iniziato lo studio del Romanticismo europeo con un momento ascolto dei versi dei più grandi poeti romantici e delle musiche di Chopin e Beethoven suonate dal loro compagno Pietro Fresa.


2017
Sep
18
Opus Facere e il Malpighi La.B
I ragazzi del Liceo presentano al Ministro Fedeli il laboratorio
Sabato 16 settembre presso l'Opificio Golinelli è stato inaugurato Opus Facere, una rete di laboratori (di cui fa parte anche il Malpighi La.B) dotati di strumentazioni e tecnologie innovative nelle aree di robotica, ICT, nanotecnologie, biotecnologie, prototipazione rapida e digital manufacturinga disposizione dei ragazzi e aperti alla città.
Durante la mattinata i nostri ragazzi, assieme al prof. Raggi hanno presentato tutte le attività del Malpighi La.B ed hanno avuto l'occasione di incontrare il Ministro dell'Istruzione Valeria Fedeli.


2017
Sep
15
Primo giorno di scuola
Sua Santità Bartolomeo I ha incontrato i nostri studenti del Liceo
L'arcivescovo Zuppi ha portato Bartolomeo I al Liceo Malpighi. L'attesa dell'incontro, le domande degli studenti, le parole del Patriarca. Un modo "sorprendente" di iniziare l'anno. E un'amicizia che potrebbe portare a Istanbul... di Marco Ferrari

Venerdì 15 settembre il Liceo Malpighi di Bologna ha iniziato l’anno scolastico in un modo davvero eccezionale e inimmaginabile. I 450 allievi del Liceo, insieme a tutto il corpo docenti, hanno avuto la possibilità di accogliere e ascoltare il saluto di Bartolomeo I, patriarca di Costantinopoli, invitato e accompagnato nella nostra scuola dall’arcivescovo di Bologna Matteo Zuppi e da una dozzina di sacerdoti ortodossi, segretari e guardie del corpo.

Quando, in giugno, la curia bolognese contattò la preside del Malpighi, Elena Ugolini, per dirle che l’Arcivescovo aveva intenzione di portare nella nostra scuola il Patriarca di Costantinopoli, pareva quasi uno scherzo. Ma era tutto vero. Così un team di docenti, guidato da Giacomo Bettini, ha iniziato a approfondire la storia del Patriarcato di Costantinopoli e della figura di Bartolomeo I, e a riflettere su quali domande rivolgergli.

Il lunedì e martedì precedenti la visita ci siamo radunati, docenti e studenti, a scuola ancora chiusa, per dialogare su cosa significasse per tutti noi reiniziare la scuola e per condividere le domande che avevamo da porre a un personaggio così importante. Già le domande poste dagli studenti ci hanno spiazzato e riempito di attesa: come è possibile che l’incontro con l’altro possa accrescere la consapevolezza della propria identità? Qual è la soglia che distingue la tolleranza dalla sottomissione all’altro che accolgo? Qual è la posizione più adeguata per vivere lo stare a scuola come un continuo dialogo? Come affrontare la fatica dello studio che incomincia? Di fronte a tutto ciò che accade e che sembra talvolta schiacciarci, nella scuola e nella società, come è possibile sentirsi liberi di accettare ciò che abbiamo intorno? Cosa mi porta a svegliarmi la mattina e a venire scuola? Cosa significa davvero amare l’altro, il compagno, il docente, la materia di studio, l’altro che ogni giorno troviamo inevitabilmente al nostro fianco?
E così, venuto il gran giorno, abbiamo visto entrare a scuola Bartolomeo I, che ha visitato con curiosità il nuovo laboratorio di making, design e robotica (Malpighi La.B) e ha dialogato insieme alla preside sulla storia della nostra scuola.
Dopodiché, come se fosse un nuovo “docente” del Malpighi, Bartolomeo I ha preso la parola, aprendo i suoi occhi luminosi e profondi sui giovani allievi che lo guardavano curiosi e ancora un po’ intontiti dal ritorno dalle vacanze: «La cultura è necessaria, perché rende vive le nozioni, che a loro volta divengono espressione di tutto il vostro percorso scolastico. Esse formano la mente, aprono il pensiero, accrescono il bagaglio personale, introducono alla sapienza». E nel suo buon italiano, frutto di lunghi anni di studio dai gesuiti a Roma, ha aggiunto: «Non siete soli in questo cammino: i vostri insegnanti sanno trasmettervi il pensiero, sanno suscitare in ognuno di voi l’interesse, scoprono i doni che si nascondono in ognuno di voi, doni che, come ci insegna anche la Parabola dei talenti, dobbiamo far crescere dentro di noi, affinché portino buoni frutti».

Il Patriarca ha sottolineato l’importanza di ritrovare la strada per il rispetto di se stessi: «Troppe volte vediamo il non rispetto per se stessi. Questo sorge da una incapacità di capire le proprie debolezze, alle volte anche i propri insuccessi, e quindi sorge la necessità di rifugiarsi in ciò che dà sicurezze momentanee: il gruppo dei “balordi”, la droga, il sesso, l’isolarsi dal contesto. Se saprete guardare a voi stessi come persone che stanno crescendo, che possono avere anche insuccessi, ma che hanno sempre la speranza, allora l’autostima rispettosa del “come siamo” e non del “come vorremmo essere” crescerà e ci farà capire come sia importante la nostra identità personale».

Ha richiamato, infine, il senso della missione di ogni cristiano, la testimonianza: «Dare testimonianza in un mondo che ribolle per troppe crisi globali, o per le troppe crisi personali senza pensabili vie d’uscita, significa offrire quello che siamo e quello che crediamo. La testimonianza per i credenti è una proposta di vita, è il rispetto per tutto e per tutti, è rispondere alla chiamata più intima che sgorga nel cuore, è manifestare l’amore più puro e più grande. Lasciatevi accarezzare dal soffio di Dio, non chiudete le porte del vostro cuore al Suo amore infinito».

Così, nel silenzio generale, ha benedetto tutti i presenti, facendoci pregare insieme il Padre nostro in greco e l’Ave Maria in latino, a fianco di un commosso monsignor Zuppi. Gli studenti hanno poi donato al Patriarca il ricavato della vendita delle felpe della scuola dell’anno precedente per i bisogni della sua Chiesa, insieme ai libri Il senso religioso e Il rischio educativo di don Luigi Giussani, riferimenti fondamentali di chi da trent’anni guida il Liceo Malpighi: «Li leggerò subito, appena salito in aereo», ha commentato sorridendo con gratitudine e curiosità.
Salutato Bartolomeo I, nella commozione e nella gratitudine generale per quanto vissuto, la mattinata è proseguita con un dialogo serrato tra gli studenti del liceo e l’arcivescovo Zuppi. Al suo fianco il giovane don Dionisio, parroco dell’unica Chiesa greco-bizantina di Bologna, a cui il Patriarca ha chiesto inaspettatamente di parlare per lui prima di correre in aeroporto.

Quanto è avvenuto supera di gran lunga ogni possibile strategia di inizio anno, poiché ha reso evidente a tutti, studenti e docenti, quanto sia affascinante la realtà e la tradizione da conoscere nel corso delle lezioni che ci aspettano e quanto grande possa essere l’orizzonte delle nostre azioni, a partire dalla classe, come contributo a un mondo che vogliamo poter rendere migliore per noi e per tutti.

Il rapporto iniziato con don Dionisio e la sua parrocchia, e la promessa di uno scambio per l’anno prossimo tra il Liceo Malpighi e i 60 allievi della scuola del Patriarcato a Istanbul, segnano la strada da percorrere. E noi, grati per tale inimmaginabile incontro, siamo pronti a partire per questa nuova avventura che ricomincia a lezione.








2017
Sep
5
Raccolta Buoni Esselunga 2017/18
Un'opportunità per avere nuovi strumenti didattici
Anche per questo nuovo anno scolastico le Scuole Malpighi hanno aderito all'iniziativa di Esselunga "Amici di Scuola" che dà l'opportunità di ottenere, in forma gratuita, attrezzature informatiche e materiale didattico.

Chiediamo, a chi ne ha la possibilità, di consegnare i buoni Esselunga (ottenuti ogni 25 euro di spesa) alle segreterie delle Scuole Medie in via Audinot e del Liceo in via S.Isaia entro il 23 dicembre 2017.

Con l'occasione ringraziamo di cuore le famiglie che hanno partecipato lo scorso anno; hanno permesso di dotare le nostre scuole di 2 videoproiettori interattivi, 1 proiettore portatile, 2 lavagne magnetiche bianche e diverse forniture di cancelleria.

Grazie!




2017
Sep
1
Tutto sarà pronto
da venerdì 15 settembre riprende la scuola
Fervono i preparativi per l'inizio di un nuovo anno scolastico.
Docenti, segretarie, bidelle, falegnami e muratori; tutti sono impegnati perchè ogni cosa sia pronta per accogliere i nostri ragazzi.
A Bologna e a Castel San Pietro Terme le lezioni inizieranno venerdì 15 settembre dalle ore 9.00 alle ore 12.00.

Bologna
medie
La settimana dal 18 al 22 settembre non ci svolgeranno i rientri e l'uscita sarà alle ore 12.55 tutti i giorni eccetto il giovedì con uscit alle 13.40.
I rientri prenderanno avvio da lunedì 25 settembre.
Riunioni di inizio anno scolastico per le famiglie dei ragazzi classi prime:
  • 1AM - Lunedì 11 settembre ore 18:00
  • 1BM - Lunedì 11 settembre ore 18:00
  • 1CM - Martedì 12 settembre ore 18:00
  • 1DM - Martedì 12 settembre ore 18:00
  • 1EM - Martedì 13 settembre ore 18:00

liceo
Riunioni di inizio anno scolastico per le famiglie dei ragazzi classi prime:
  • 1AS - Lunedì 25 settembre ore 18.00
  • 1BS - Martedì 26 settembre ore 18.00
  • 1CS - Mercoledì 27 settembre ore 18.00
  • 1AL - Giovedì 28 settembre ore 18.00

Buon inizio!

Vai a pagina       >>